To top
18 Mag

Spello: perla sconosciuta dell’Umbria !!!

Molto spesso confrontandomi con i miei amici in tema di viaggi mi è capitato di incontrare ancora qualcuno che non conoscesse Spello e di aver pensato che questo fosse proprio un gran peccato perché questo piccolo borgo umbro rappresenta, senza ombra di dubbio, una delle più incantevoli bomboniere italiane. Uso il termine bomboniera e non tesoro perché Spello è piccola ma graziosa e curata nei dettagli ed ogni traversa riserva scorci suggestivi e colorate sorprese.

Prima di cominciare il nostro giro, però, come faccio sempre vi darò qualche informazione riguardante il viaggio. Io venivo da Roma ed avendo in programma un giretto dell’ Umbria che contemplasse anche Assisi e Perugia ho deciso di soggiornare a Foligno.

Perché questa scelta, direte voi? Ebbene, io mi sono trovata davvero benissimo perché Foligno oltre ad essere una cittadina molto carina da visitare e per passarci le serate dista solo 10 minuti di treno da Spello, 15 da Assisi e 30 da Perugia. In questo modo ho evitato di spostarmi con le valige ogni giorno e, naturalmente, anche dal punto di vista economico oltre che logistico questa è stata la scelta più giusta…..ve la consiglio vivamente.

Se poi avete bisogno di un consiglio per il soggiorno a Foligno il mio nome è uno: La Villetta B&B, una location di classe, che dista solo 10 minuti a piedi dalla stazione, gestita da una padrona piena di mille accortezze per i suoi ospiti. Andate sul sicuro.

Ma riprendiamo ora la nostra visita di Spello che, ricordiamolo,  rientra degnamente tra i borghi più belli di Italia ed era definita dagli stessi romani la “splendidissima colonia Julia”. Visitiamola insieme.

Appena arrivati in stazione, dopo una piccola passeggiata vi troverete nella parte bassa del paese che è ancora cinta, in parte, dai resti delle Mura Romane con le loro tre porte: Porta Urbica, Porta Consolare e Porta Venere quest’ultima caratterizzata da due torri che prendono il nome di Torri di Properzio.

Lasciate le mura alle nostre spalle  saliremo in paese tra stradine ciottolate e casette di pietra che ricordano le baite di montagna ben curate. Ricordate che se visiterete Spello in questo periodo e fino ad Agosto le vostre passeggiate saranno ancora più piacevoli perché vi troverete di fronte ad un tripudio di fiori colorati e profumatissimi. Infatti come ogni anno in questo periodo si svolge la rassegna: Finestre, balconi e vicoli fioriti. Ogni casa e vicoletto sarà abbellito da composizioni floreali che trasformeranno il paesino in un fantastico arcobaleno che vi farà dimenticare lo stress ed il grigiore della vita quotidiana.

  

Se siete amanti  delle antiche civiltà ed avete una passione per l’archeologia non perdetevi la visita alla Casa romana, che risale al I secolo d. C. Molto probabilmente si tratta della casa della madre di Vespasiano ed ancora oggi sono visibili oltre all’atrio con la pavimentazione originaria composta da un mosaico a tessere bianche e nere, anche le 4 stanze laterali, l’impluvium e l’ambiente più grande dell’abitazione in cui avevano luogo le feste egli incontri più importanti.

Altra attrazione è Villa Fidelia che sorta sulle rovine di un antico santuario romano, presenta una struttura a terrazzamenti oltre ad essere impreziosita da un bellissimo parco ed un palazzo settecentesco adibito ad ospitare mostre permanenti e non di celebri artisti quali Ligabue, Tiziano, Guttuso, Carracci ed altri ancora.

Di sicuro, però, l’arte a Spello raggiunge il suo massimo splendore nelle chiese alcune delle quali ospitano opere del Pinturicchio uno dei più importanti pittori dell’Alto Rinascimento. Più precisamente presso la chiesa di Santa Maria Maggiore potrete ammirare la cappella Baglioni da lui affrescata con scene dell’ Annunciazione, della Disputa nel tempio e della Natività o ancora la chiesa di Sant’ Andrea che ospita la Madonna dei Santi sempre del Pinturicchio ed altra chiesa da non perdere è San Lorenzo con il suo rosone ed una facciata molto suggestiva.

Ma come detto prima la bellezza del paese è nelle sue strade, salite e discese che vi porteranno a loro volta in traverse dentro le quali vi perderete ad ammirare un fiore, una ringhiera particolare in ferro battuto, delle scalette piene di vasi e fiori o in altri casi, giocando a perdervi, sbucherete in qualche piazzetta che farà da balcone su magnifici belvedere.

Se poi vorrete vivere 2 giorni indimenticabili allora vi suggeriamo di capitare a Spello in occasione della famosa Infiorata del Corpus Domini che quest’anno cade il 23 Giugno anche se bellissimo sarà partecipare anche il giorno prima alla Notte dei Fiori ossia alla preparazione delle infiorate, avendo la possibilità di collaborare con i cittadini impegnati a creare un bellissimo manto di fiori lungo circa 1.5 km (che avrà come protagonista soggetti religiosi) e nello stesso tempo potendo anche passare una piacevole serata tra spettacoli, musica e cantine aperte.

COSA MANGIARE

E se tra una passeggiata e l’altra vi verrà fame non abbiate timore perché la cucina umbra è molto buona e Spello è piena di localetti che , sicuramente, soddisferanno il vostro palato e stomaco.

Un consiglio? Provate gli gnocchi di patate rosse di Colfiorito al ragù d’oca oppure una bella insalata di rapunzoli o se siete amanti dei legumi non li perdete perché il paesino ne offre di veramente gustosi dalla cicerchia, alla risina ai ceci di Spello il tutto innaffiato da un buon Grechetto ( vino locale).  E se alla fine della vostra gita vorrete portare con voi un ricordo o un regalino per le persone care con una bottiglia di olio al tartufo di sicuro vi farete ricordare.

Noi speriamo con le nostre parole e foto di avervi convinti a prenotare un rilassante e verde weekend in Umbria consapevoli, tuttavia, che quello che vedranno i vostri occhi sarà 100 volte più bello di quello che noi abbiamo solamente provato a descrivere con parole di ammirazione.

Come sempre buon viaggio e scriveteci per farci avere le vostre impressioni!!

 

 

 

 

Alessandra Cuscianna
No Comments

Leave a reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.