To top
31 Mag

Compleanno dimenticato? Tragedia assicurata!!

bimbi compleanno esudroff

Ed eccoci di nuovo alle prese con “What women want”!!

Oggi parleremo di una delle “tragedie” peggiori che possano capitare nella vita di coppia: avete dimenticato un compleanno, un anniversario, un onomastico o un qualsiasi altro momento significativo (della vostra storia) che per lei ha un’importanza 10 volte superiore alla scoperta dell’America, del vaccino contro la Tubercolosi e dello sbarco dell’uomo sulla Luna!!

urlo munch perlinator

Ci piacerebbe credere che sulla faccia della Terra ci sia qualche esemplare maschile che ancora non ci è passato ma sappiamo sin d’ora che tutti, ma proprio tutti,  almeno una volta nella loro vita se la sono vista molto brutta per la dimenticanza di un minuto, dimenticanza , lo diciamo subito, che avrà avuto, nel migliore dei casi,  ripercussioni almeno settimanali con tanto di rinfacciata periodica.

Chiariamo anche che noi donne quando siamo pesanti non conosciamo vie di mezzo: siamo pesantissime!

Essersi dimenticato un compleanno o un anniversario è infatti considerato dal pianeta femminile uno dei gesti più gravi ed imperdonabili e non importa se vi state solo frequentando, se siete fidanzati  da un po’ o addirittura sposati da 25 anni perchè per ogni donna ogni compleanno ed anniversario sarà sempre il primo e per questo un giorno unico e speciale!

Quindi cari uomini partite da questa consapevolezza e sarete già a metà del vostro cammino di comprensione! Ricordate: ogni compleanno/ anniversario  è sempre la prima volta!

Ma adesso andiamo un po’ più a fondo nella “psicologia femminile” e cerchiamo di comprendere perchè di fronte al vostro piccolissimo vuoto di memoria anche l’angelo più dolce si trasforma in un terribile diavolo.

diavolo donna

Quello che dovete sapere (e che di sicuro vi aiuterà) è che  le donne iniziano a pensare all’anniversario o al compleanno molto tempo prima, ( almeno un mese) fantasticando su come si svolgerà la giornata e sulle mille sorprese che voi le riserverete. Avete letto bene….abbiamo scritto : “VOI LE RISERVERETE“.

Sotto questo punto di vista si può dire che restiamo bambine per tutta la vita e credetemi che anche quelle più indipendenti ed emancipate alla fine, almeno quel giorno, sognano di passarlo in modo “favoloso” ma nel vero senso del termine, quindi da principesse romantiche e non da amazzoni fiere e ribelli! Se doveste incontrare qualche ragazza o donna che vi dirà il contrario, ossia che lei  a queste cose non ci tiene,  sappiate sin d’ora che vi sta mentendo ma cosa ben più importante tenete bene a mente (nel caso vi interessasse questa persona) che dietro la sua indifferenza o ostentata emancipazione si nasconde solamente la paura dell’ennesima delusione, dell’essere ferita dal non ricevere nulla. Insomma ripetere a se stessi che non ci si aspetta niente è semplicemente un modo di difendersi, anche se in cuor suo ogni donna sa che questa è solo un’effimera illusione.

incazzatura marije Berting

Il fatto è che noi donne siamo bravissime a farci male da sole e quando partiamo con la fantasia potremmo fare concorrenza agli autori di Beautiful!!! A questo punto dobbiamo essere sincere:  noi sogniamo ad occhi aperti ed alla grande e le nostre aspettative non sempre sono realistiche:  ci aspettiamo sorprese meravigliosamente romantiche, scenari da mille ed una notte, cene a lume di candela di fronte alla Torre Eiffel, viaggi con occhi bendati verso mete incantevoli, mazzi di rose giganti consegnate rigorosamente dal fioraio con un dolce biglietto ( la consegna con il fioraio di mattina al risveglio fa molto figo e fa pensare solo all’inizio di una serie di piacevoli colpi di scena), etc, etc.

Forse erroneamente (ma penso sia una cosa che facciamo per natura) siamo portate a pensare che più grande sarà la sorpresa o più numerose saranno le attenzioni allora maggiore sarà l’amore che lui prova per noi e questo perchè, comunque, le donne non vogliono solo ricevere ma sanno anche dare e quando sono innamorate se le inventeranno davvero tutte per far passare uno splendido compleanno al loro partner arrivando  anche a fare gesti più da “cavaliere” che da “principessa” per il loro uomo. Se non state capendo bene il senso di queste parole vogliamo dire che , ahimè, negli ultimi tempi sono sempre più spesso le donne a fare bellissimi gesti per stupire la propria metà e non il contrario.

Ora signori uomini, dopo aver letto tutto ciò, riuscite lontanamente a capire il perchè del dramma che scatenate con la vostra dimenticanza? Senza saperlo state distruggendo un mese di preparativi, di “cosa mi metto”, di lo “stupirò con un nuovo intimo perchè la serata finirà benissimo”, di ” chissà dove mi porterà” etc.

Lei si sentirà completamente ignorata, meno importante del vostro ultimo paio di sneakers e cosa ancora peggiore si convincerà del fatto che voi non l’amiate abbastanza e che state con lei solo per passare il tempo o, comunque, soddisfare certe voglie.

Avrete in questo modo fallito in quello che è l’unico, e ripeto unico,  obiettivo da perseguire con una donna che volete conquistare: FARLA SENTIRE UNICA!!

Se ci chiedete perchè reagiamo così, perchè facciamo una tragedia per una data dimenticata e perchè siamo capaci di non parlarvi e di tenere il muso per giorni vi diciamo subito che una risposta certa e sicura non c’è..le reazioni sono estremamente soggettive ma in linea di massima quello che brucia  è la delusione profonda, la sensazione di vuoto e di abbandono che si prova, mista alla paura  di non essere poi così importanti. La potete immaginare, vero, dall’altra parte del telefono mentre aspetta invano una vostra telefonata o messaggio saltando ad ogni squillo con le budella attorcigliate  mentre voi in quel momento siete dal barbiere, a bere una birra con un amico o fuori per un appuntamento di lavoro.  Non è un momento particolarmente piacevole  quello, né per lei quando lo vive, né per lui quando lo rivive attraverso le parole o spesso gli assordanti silenzi di lei.

Purtroppo sotto questo punto di vista non c’è molto da capire ma c’è, invece, tanto da accettare: l’uomo e la donna vivono l’affettività in modo diverso, misurano l’amore in modo diverso, esprimono i sentimenti in modo differente e fino a quando sia gli uomini che le donne pretenderanno che l’altro sesso ragioni esattamente come lui e faccia ciò che lui o lei farebbe, bè di strada ne faremo ben poca ma ciò non toglie che almeno per un giorno, il suo giorno speciale voi non possiate fare un’eccezione e quindi ” parlare la sua lingua”, ok forse un poco sdolcinata per i vostri gusti ma  altrimenti che regalo sarebbe il vostro?!?

Alla fine lo sappiamo che quando siete innamorati persi salireste in cielo per regalarci la luna ma diciamo che questa favola la vive 1 donna su un milione quindi noi altre torniamo con i piedi per terra.

A questo punto, però, prima ancora di interrogarvi sulla furiosa reazione della vostra partner chiedetevi piuttosto una cosa importante cari uomini: ” perché avete dimenticato il suo compleanno o il vostro anniversario? Insomma , prima di puntare il dito contro la donna che come al solito, secondo voi , fa scenate isteriche ed è esagerata nelle sue reazioni vi siete chiesti cosa avevate di meglio da fare proprio quel giorno? Oppure: vi siete soffermati a sentire il vostro io più profondo e le sensazioni che state provando nel pensare al suo compleanno ed a quello che dovrete inventarvi per festeggiarlo? Se la risposta dovesse essere noia, stress, inquietudine  bè fatele il regalo più bello quel giorno: sparite dalla sua vita perchè nessuno merita briciole in amore!!

Altro consiglio: in piena lite furibonda non abbiate la brillante idea di uscirvene con frasi del tipo : “mi sono ricordato finora ma poi ho ricevuto quella chiamata e mi è sfuggito”, oppure ” sono 3 giorni che ci penso e proprio oggi mi è passato di testa”, o ancora ” in ufficio ho avuto un’urgenza”…insomma: non arrampicatevi sugli specchi, voi non siete Spiderman e nessuno vi salverà quando lei ormai fuori controllo vi sputerà in faccia una sacrosanta verità e cioè che mai e poi mai succederà nella vostra  vita che vi dimentichiate di andare allo stadio il giorno della finale di Champions League, o di andare dal concessionario a ritirare la vostra macchina nuova, o di partire da solo per un weekend con un vostro amico di infanzia. Ci siamo capiti, vero??

uomo spavento

 

Prima di congedarci da voi , però, senza alcuna pretesa vi suggeriamo alcuni rimedi “naturali” al patatrac che avete combinato. Si tratta di semplici consigli che se , nei casi più gravi, non cambieranno la situazione di sicuro male non faranno.

Vi diciamo subito che la situazione è grave e non stiamo scherzando! Certo molto dipenderà dalla donna che avete accanto ma quel che è certo è che anche le più intelligenti o “elastiche” faranno fatica ad accettare il fatto di non essere chiaramente “il centro del vostro universo”.

Dovete rimediare e la prima cosa da fare è : ESSERE SINCERI! Dovete dirle la verità e perchè avete dimenticato un giorno così importante. Noi donne siamo dotate di un certo intuito e capiremo subito se le vostre motivazioni sono vere ed il rammarico è genuino o se state recitando. La sincerità viene sempre apprezzata e di sicuro non peggiorerà la situazione.

Fase 2: fiori, fiori ed ancora fiori. Abbiamo già parlato del loro poter magico e di come una donna non resista al fascino di un  bouquet o di un mazzo di fiori profumati e colorati. Più saranno i fiori , più le nubi se ne andranno via più in fretta. Lei non vedrà l’ora di raccontare alle amiche  che ha la casa piena di rose, o che uscito dall’ufficio  le hai comprato i tulipani. Cosa mi dite? “Costano”? Bè , diciamo che se non riuscirete a farvi perdonare la pagherete molto ma molto più cara.

Fase 3: Sorprese! In questo caso vi lasciamo carta bianca e fate bene attenzione : non stiamo dicendo assegno in bianco”. Con ciò vogliamo dire che alla fine se una ragazza vi ama state pur certi che qualsiasi microscopico pensiero da parte vostra sarà gradito purchè profumi di presenza e le  dimostri che quando c’è  il rispetto reciproco, la fiducia e la complicità ogni giorno ci sarà un compleanno da festeggiare!!

 

Un non compleanno? Scusatemi ma non riesco a capire E' molto semplice. Dunque: trenta dì contan ven... no. Nè di venna nè di marte non ci sto... Se tu hai un compleanno hai anche... Ah ah, non sa cos'è un non compleanno! Che ignara! Uh uh! Ebbene... Io la deluciderò Noi tutti abbiam un compleanno ogni anno Ed uno solo all'anno, ahimè, ce n'è Ah, ma ci son trecensesantaquattro non compleanni E questi preferiamo festeggiar Ma allora oggi è anche il mio non compleanno! Davvero?! Com'è piccolo il mondo! In tal caso... Un buon non compleanno A me? A te! Un buon non compleanno A me? A te! Or spegni la candela e rallegrati perchè... ... un buon non compleanno a teeeeeeeeeeee!!!

 

 

 

 

 

 

Alessandra Cuscianna
No Comments

Leave a reply