To top
31 Dic

Capodanno nel mondo: riti e tradizioni!

Paese che vai usanza che trovi e la fine dell’anno non fa eccezione anzi ogni nazione che si rispetti ha le sue tradizioni ed i riti di buon auspicio per accogliere l’anno che comincia nel migliore dei modi. E così dall Europa , all’America , all’Oriente i cittadini di tutto il mondo festeggiano un nuovo inizio nei modi più bizzarri.

Viaggiate con noi sulla slitta magica che vi porterà in ogni posto ed in ogni luogo per incantarvi e cominciare questo 2018 non una ma cento volte con tanta tanta fortuna.

Cominciamo dalla nostra cara e vecchia Europa e precisamente dalla tradizionalista Gran Bretagna dove proprio come in Italia la cucina ed i veglioni la fanno da padrone  l’ultima notte dell’anno e se qui da noi abbiamo lenticchie e cotechino in UK l’animale più “gustato” è il tacchino ripieno di castagne ed il famoso Christmas pudding un dolce natalizio che spesso viene ripieno di monete di argento proprio in segno di successo e buon auspicio. Una volta finita cena allora ci si diverte in modo pazzo con giochi di gruppo per esempio pescando con le mani  frutta secca nascosta nel   liquore bollente, oppure saltando all’interno diu un cerchio composto da 13 candele rosse cercando di non farne spegnere neanche una, o ancora provare a mangiare una mela appesa ad un filo stando attenti a non far spegnere la candela attaccata all’altra estremità mentre per chi ama festeggiare in piazza ed ha la fortuna di trovarsi a Londra un bellissimo spettacolo di fuochi pirotecnici attende tutti allo scoiccare della mezzanotte. Sempre in UK secondo la tradizione la prima persona di sesso maschile e possibilmente bell’aspetto che varcherà la pèorta di casa porterà fortuna ma non solo questa persona ( first footer) dovrà portare con sè soldi, carbone, sale e pane per favoirire la prosperità.

Spostandoci nella vicina Scozia troviamo usi e costumi molto diversi. Qui, infatti, per favorire la purificazione si dà il via ad accurate pulizie domestiche nei giorni che precedono il Capodanno, si attende l’arrivo del first footer, si mangiano cibi tradizionali come i biscotti al burro detti Shortbread, la ciambella con farina di avena e tanto vino e wisky che non può mancare e se rientrate tra i più coraggiosi dopo lo scoccare delle campane di mezzanotte potretet decidere di calarvi nelle gelide acque di Queensferry con abiti decisamente eccentrici.

In Irlanda invece ci troviamo di fronte un’atmosfera decisamente più romantica…in questa terra il vischio è considerata pianta porta fortuna e così la notte di Capodanno le donne si addormentano con un rametto di vischio sotto il cuscino  sognando i loro futuri mariti. Quello che però davvero non sapete è che sempre in Irlanda anticamente il Capodanno si festeggiava ad Ottobre e si faceva coincidere con Halloween…una cosa molto strana , vero?

Lasciamo il Regno Unito  e spostiamoci nellacalda Grecia dove due sono , in genere,  le tradizioni più importanti: una prevede di appendere davanti alla porta di casa una cipolla per favorire un buon inizio prospero ed una rinascita purificatrice mentre la seconda consiste nel rompere un melograno simbolo di fedeltà e prosperità sempre dinanzi l’uscio di casa per poi entrare dentro più nuovi e fortunati che mai.

melograno

In Germania invece via libera a cibi super calorici che tengono caldi come frutta secca, dolci con cannella, noci ed uvetta, biscotti allo zenzero e fiumi di vino o ancora mneglio di  Feuerzangenbowle, bibita tipica della fraternità e associazioni studentesche.

christmas-1812881__340

E se si è bevuto un tantino troppo allora c’è un rimedio sicuro: ordinate una bella aringa affumicata, pesce molto consumato nei Paesi nordici. Mi raccomando però di non dimenticare di festeggiare l’ultimo giorno dell’anno indossando costumi sgargianti, maschere ed abiti favolosi proprio come in un grande Carnevale di inverno. E se tutto questo non vi è bastato allora sappiate che in alcune  famiglie si usa ancora oggi sciogliere un cucchiaino di piombo dentro l’acqua ed aspettare che si formino tante figure per capire cosa riserverà l’anno nuovo.

Approdiamo ora in terra spagnola dove per festeggiare l’arrivo del nuovo anno i cittadini corrono in piazza ed al rintocco delle campane mangiano dodici chicchi di uva , uno per ogni mese, per augurare soldi e successo. I più golosi oltre all’uva festeggeranno con i bunuelos”, sfogliatine ricoperte di zucchero e poi balli, vino e musica per tutta la notte come da usanza di movida.

Chiudiamo il nostro giro europeao con la fredda Russia dove il rito è molto particolare: prima della mezzanotte bisogna scrivere su un pezzo di carta un desiderio dopodichè lo si brucia e scioglie in un calice di champagne che va bevuto prima di mezzanotte…dopo lo scoccare della campane si deve inoltre aprire la porta per favorire l’ingresso dell’anno nuovo. I cittadini di una città specifica ossia Novosibirsk, si immergono coraggiosamente nelle acque siberiane indossando il vestito di Santa Claus.

Ma ora con la nostra slitta spostiamoci dall’altra paerte del mondo ed approdiamo in Cile dove la tradizione ci riserva davvero una sorpresa particolare: il 31 Dicembre  , infatti, si aprono le porte dei cimiteri e si permette alla popolazione di  trascorrere del tempo con i propri defunti e sempre il 31 tutte le famiglie provvedono a pulire a fondo le proprie abitazioni per far entrare aria nuova e pulita e cacciare via le energie negative accumulate durante l’anno appena trascorso.

In Messico ,invece , per festeggiare al  meglio e preparasi al nuovo inizio si gettano nel fuoco mestoli di legno e pietroline proprio per bruciare il vecchio e far entrare il nuovo.

wooden-2583710__340

In Brasile l’ultimo dell’anno è caldo e soleggiato ed allora tutti in spiaggia per festeggiare l’anno che arriva ma come? Sulla sabbia saranno sparse delle candele e gli abitanti costruiranno zattere in onore di Lemanja, la sirene delle acque, che poi saranno spinte in mare . La gente si vestirà di bianco, colore della pace o di giallo colore del sole e dell’energia positiva.

 

Dopo aver festeggiato in Occidente chiudiamo il nostro tour magico in giro per il mondo con un salto in Oriente partendo dal Giappone dove il periodo dall’1 al 3 Gennaio viene celebrato dando grande importanza agli antenati e festeggiando Toschigami, la divinità del nuovo anno. A mezzanotte scoccano poi i rintocchi delle 108 campane buddiste mentre i giapponesi confessano i loro peccati e si liberano del male del corpo e dell’anima. Alle porte si appendono cartoline di auguri e foglie di bambu portafortuna.

In Cina , invece, come tutti sanno il Capodanno arriva più tardi e di preciso nel periodo compreso tra il 21 Gennaio ed il 19 Febbraio si parla in quel caso anche di festa della primavera…ogni anno si festeggia un animale dell’oroscopo e si dà inizio all’anno del Serpente, della Scimmia , del Topo, del Drago e tanti altri tra danze, carri trionfali, luci e bellissimi costrumi tradizionali in un clima di leggerezza e spensieratezza.

Bene, sono le 20.15 ed è arrivato per noi il momento di salutarvi ed andarci a preparare ed ovunque voi siate , in qualunque nazione festeggerete l’augurio e di farlo con le persone più vere, con gli amici sinceri, con i vostr cari pronti ad alzare i calici al cielo per accogliere il nuovo anno con tanta voglia di cambiare tutto quello che non va, di gettare via non dalle finestre ma dal cuore il grigio della tristezza ed il nero dei rancori e far entrare nel vostro petto l’argento e l’oro per un 2018 brillante , sfavillante e spumeggiante!!

Auguriiiiiii da Life Pret à Porter a voi ad ai vostri affetti più veri….e per le signore , mi raccomando al tocco di rosso immancabile !

red-2458453__340

 

 

Alessandra Cuscianna
No Comments

Leave a reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

>