To top
8 Mag

Stelle cadenti a Maggio? Si… sono le Eta Acquaridi!

purple-690724_1280

Le Eta Acquaridi sono definite le “Figlie” della cometa di Halley e anche uno dei migliori sciami meteorici di Maggio, lo sapevate? Beh noi no!

Questa cometa è oggi molto lontana, oltre l’orbita di Urano, ma ha lasciato dietro di sé tali residui, che la Terra incontra nella sua rotazione due volte l’anno, a maggio (Eta Acquaridi) e in ottobre (Orionidi).

Pensate però che le Eta Acquaridi sono state registrate già nel 401 a.C. dagli astronomi cinesi.

Quando osservare?

Lo sciame delle Ete Acquaridi è attivo dal 21 aprile fino al 12 maggio, sono attese circa 30/35 meteore ogni ora nel momento di massima intensità .

La costellazione dell’Acquario, da dove provengono la maggior parte delle stelle cadenti, sorge intorno alle 2 di notte, le ore migliori per l’osservazioni saranno quindi quelle precedenti l’alba, a notte fonda.

Se non vi volete perdere questo spettacolo preparatevi perciò a fare le ore piccole!

Dove osservare?

Le Eta Acquaridi sembrano provenire dalla costellazione dell’Acquario (da cui,  prendono il nome).Vista la bassa altezza sull’orizzonte di questa porzione di cielo per le nostre latitudini gli osservatori del cielo australe saranno sicuramente favoriti nelle osservazioni. Le meteore però possono “accendersi” in qualsiasi zona del cielo, il consiglio resta quindi quello di cercare di abbracciare con lo sguardo una porzione più estesa possibile di cielo.

Alle nostre latitudini, il radiante (ossia la direzione di provenienza delle meteore) è piuttosto basso all’orizzonte, così che il numero delle stelle cadenti avvistabili è nettamente inferiore  rispetto a quello delle latitudini australi, dove il radiante raggiunge quasi lo zenit. Non bisogna dimenticare, inoltre, che lo sciame delle Eta Acquaridi è uno tra i più ricchi di meteore, ai livelli delle Perseidi o Gemineidi.

Come osservare?

L’occhio nudo è l’unico e miglior strumento per poter apprezzare le stelle cadenti, non servono binocoli o telescopi, solo un luogo lontano dalle luci e magari una sdraio abbastanza comoda.

I più assidui scrutatori consigliano:

  • Copritevi bene per fronteggiare le temperature più basse della notte
  • Sceglietevi un bel posto all’aperto e portatevi una sedia sdraio o, se siete più spartani, una semplice coperta spessa da stendere in terra su un punto pianeggiante.
  • Sicuramente una buona compagnia non guasterà e a questo punto sdraiatevi e armatevi di santa pazienza, cercando di allargare il vostro sguardo alla più vasta porzione di cielo e di indirizzarlo verso est, dove si trova la costellazione dell’Acquario.

Non vi dimenticate di preparare almeno una dozzina di desideri da esprimere ma per questo non dovreste avere problemi, di solito la lista dei desideri è lunga !

Esprimi un desiderio e non dirlo a nessuno. Neanche a te stessa. I desideri si avverano quando ti dimentichi di loro. (iBlulady, Twitter)

Sara Falciani
No Comments

Leave a reply