To top
3 Apr

Panico da parcheggio? Chiedi aiuto a Google!!!

autos-214033_1280

Oggi vi segnaliamo  alcune nuove funzionalità in arrivo  all’interno delle mappe di Google, siamo sicure che saranno suggerimenti preziosi. Si, perché soprattutto nelle grandi città parcheggiare la macchina e ritrovarla diventa un vero e proprio stress.

 

aerial-view-1853252_1920AAA…cercasi parcheggio

Se vi dovete recare in centro e pianificare le famose “commissioni” ed il pensiero di girare ore ed ore vi tormenta pazientate qualche mese poichè Google Maps ha in serbo per voi grosse novità.

Questa nuova feature di BigG, non soltanto facilita la ricerca del luogo più adatto per parcheggiare l’auto ma fornisce anche informazioni sui tempi d’attesa.  Come fa?

Google utilizza “dati storici” per prevedere la difficoltà di parcheggio in una determinata area, e la suddivide  in tre livelli: “Facile”, “media”, “limitata”, a seconda delle segnalazioni di chi, in quel momento, si trova in zona.

Come ottenere tutte le informazioni utili? Le icone sullo stato del parcheggio appariranno in fondo allo schermo, vicino alle direzioni ricercate. In questo modo gli utenti potranno visualizzare il quadro della situazione prima di dirigersi in un terminato posto e avere il tempo di cambiare idea.

maps_google_parking

Dovete avere un pò di pazienza però, per il momento questo strumento è disponibile solo per i dispositivi con Android e per 25 città americane, tra cui New York, San Francisco e Washington. Tuttavia è probabile che Google Maps estenda la nuova funzione anche ai dispositivi iOS ed in breve anche nel resto del mondo.

Noi sicuramente siamo in trepida attesa!

 

Aiuto… non mi ricordo…dove ho messo l’auto?

Google Maps  da ieri, già per gli utenti italiani dà la possibilità di segnare il posto in cui si è lasciato la macchina, per ritrovarla agilmente, senza dover ripercorrere a mente il tragitto effettuato ed escludere di dover ricorrere alla Polizia stradale per denunciare un furto (mai avvenuto).

Per utilizzare questa utile funzione, basta premere sul puntino blu che indica la nosta posizione nella mappa e selezionare “Salva il tuo parcheggio” nel menu che appare in fondo alla schermata.

google-maps-parcheggio-auto

La funzionalità è ben visibile con un’icona  “P”  tra le funzionalità e opzioni possibili. Google dà la possibilità anche di introdurre delle note, in modo da aggiungere foto e tempo di permanenza (c’è un timer), utili per esempio se ci si trova all’interno di un parcheggio multilivello di un certo commerciale, o magari di un aeroporto.
Naturalmente bisogna avere la geolocalizzazione attivata!
note-parcheggi-google-maps

Per il momento il promemoria di parcheggio è previsto solo per i dispositivi dotati di sistema Android con la versione 9.49 di Google Maps, anche se non è da escludere che in futuro venga aggiornata anche la controparte per iOS.

Insomma, finché c’è Google c’è speranza!

Sara Falciani
No Comments

Leave a reply