To top
21 Giu

21 giugno 2016: solstizio d’estate e la “strawberry moon”

strawberry-moon

Solstizio d’estate e “strawberry moon”: dal 1967 aspettavamo una luna così!
Per la prima volta, dopo cinquant’anni, il solstizio d’estate coinciderà con la cosiddetta “strawberry moon” il termine coniato dai nativi americani per indicare la luna piena di giugno,ovvero come suggerisce il nome “il mese delle fragole”.

Oggi è stato il giorno più lungo dell’anno

Oggi il Sole raggiunge il punto più settentrionale, e porta nel nostro emisfero il giorno più lungo. L’ultima volta di un plenilunio nel giorno del solstizio d’estate era il 1967 mentre per osservare di nuovo il fenomeno occorrerà aspettare il 21 giugno 2062. A Roma il tramonto sarà infatti alle 20:49; se oggi però è il giorno più lungo, da domani il Sole inizierà a spostarsi sempre più a Sud e le giornate inizieranno, a mano a mano, ad accorciarsi.

stonehenge_tramonto

Tramonto a Stonehenge

Se siete fortunati e vi trovate a Stonehenge potrete festeggiare il solstizio d’estate nel luogo più mistico dell’emisfero settentrionale. A Stonehenge, In Inghilterra a poche ore da Londra, in centinaia aspettano l’alba: secondo alcune teorie, i monoliti furono innalzati seguendo l’allineamento dei primi raggi del sole che spunta il giorno del solstizio.

Il complesso monumentale di Stonehenge è il fulcro dei misteri legati al solstizio e all’equinozio: le pietre che lo compongono sono infatti allineate in corrispondenza dei punti in cui il sole sorge in quei particolari giorni, motivo per cui è stato ipotizzato che il sito fosse un antico osservatorio astronomico.
Poco si sa riguardo la costruzione di Stonehenge: la tradizione più popolare la vede legata al culto dei druidi, che istituirono il sito come luogo di sacrifici.

Ogni megalite che compone il complesso, ha un nome e una storia: la più curiosa è quella legata alla cosidetta Pietra del Tallone (Heel Stone), anticamente conosciuta con i nomi di Pietra del Sole (Sun-Stone) e Tallone dle Frate (Friar’s Heel).

Storia sull’origine del nome

“Il diavolo comprò le pietre da una donna in Irlanda, le avvolse e le portò sulla piana di Salisbury. Una delle pietre cadde nel fiume Avon, le altre vennero portate sulla piana. Il diavolo allora gridò, ‘Nessuno scoprirà mai come queste pietre sono arrivate fin qui”‘ Un frate rispose, ‘Questo è ciò che credi!’, allora il diavolo lanciò una delle pietre contro il frate e lo colpì su un tallone. La pietra si incastrò nel terreno, ed è ancora lì.”

Ma chi posizionò quelle pietre così grandi?
Secondo Goffredo di Monmouth, fu Mago Merlino a dare ordine ai giganti di trasportare le pietre in Inghilterra dall’Africa.
Per adesso molte sono le teorie dietro la natura dei megaliti. Tra mito e realtà, quello di Stonehenge rappresenta uno dei misteri più affascinanti della storia dell’uomo. Ritorniamo però al solstizio…

Cos’è di preciso il solstizio?

“Solstizio” deriva dalle parole latine per “sol”, cioè Sole, e “sistere” ossia “fermarsi”: ovvero, il momento in cui il Sole si arresta nel suo punto più alto.
Il Solstizio d’estate si verifica proprio quando l’asse della Terra è più inclinato verso il Sole di 23.4 gradi e i raggi colpiscono direttamente la linea di latitudine tropicale (per noi, il Tropico del Cancro).
Nel mese di giugno, l’inclinazione è verso il Sole nell’emisfero settentrionale, mentre nell’emisfero australe avviene nel mese di dicembre, quando da noi è il Solstizio d’inverno.

Prendetevi un momento di relax tutto per voi,  alzate gli occhi al cielo e …buona visione!

Sara Falciani
No Comments

Leave a reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

>