To top
13 Dic

Bastoncino di zucchero…quante sorprese!!

basto

Con le feste natalizie le vetrine delle pasticcerie , dei forni e le drogherie si riempiono di molti prodotti tipici che condivisi  a tavola con amici e parenti creano subito area di feste. Tra i mille dolciumi non possiamo tuttavia dimenticarne uno tanto caro soprattutto ai più piccoli: il simpatico bastoncino di zucchero!!

Fu un emigrato di origini tedesche svedesi a portarlo per la prima volta in America ed appendendolo all’albero di Natale associò da allora questa golosa caramella al periodo più bello dell’anno.

Il bastoncino più classico è a strisce rosse e bianche al gusto di cannella o menta ma ormai se ne trovano in commercio di tutti i colori, tutti i gusti e tutto l’anno. Sotto il periodo di Natale, si sa, è bello tuttavia scoprire leggende e storie che profumano subito l’aria di magia ed il bastoncino non poteva non avere la sua ed ora che leggerete la troverete anche molto particolare.

La leggenda vuole che il bastoncino sia stato inventato da un dolciere che voleva ricordare Gesù. Per questo motivo il suo ingrediente principale è il caramello solido perché Gesù è la solida roccia  su cui sono costruite le nostre vite ( Matteo 16:18)

bastoncino

La sua forma da alcuni viene fatta risalire all J di Jesus mentre per altri ricorda un bastone a significare che Gesù è il nostro pastore ( Giovanni 10:11)

In genere il gusto classico del bastoncino è quello di menta piperita che ricorda l’issopo una pianta aromatica ricordata nel Vecchio Testamento e che serviva a purificare.

Anche i colori non furono scelti a caso dal pasticciere. Il bianco, infatti,  simboleggia la purezza e la mancanza di peccato, mentre il rosso nella striscia più larga rappresenta il sangue di Cristo che si è sacrificato per liberare gli uomini dal peccato e nelle tre strisce più strette deve essere ricondotto ai segni lasciati dalle  frustate.

bastoncino-cara

Di sicuro in America non troverete un solo albero che non sia stato rallegrato dai colori e dalla forma di questa caramella  e se la regalerete ad un bambino vedrete una giostra di stelle danzare nei suoi occhi ma adesso  siamo sicuri che ora che sapete la sua storia non vi ricorderà più i colori di Babbo Natale e proprio come il papà dolciere voleva, penserete anche voi ad un dolce bambino nato nella grotta della speranza per portare luce al mondo .

Alessandra Cuscianna
No Comments

Leave a reply